Il nostro Freelance Coach e avvocato Fabrizio Gobbi, oggi viene in soccorso dei nostri acquisti on-line con i consigli per affrontare una mancata consegna e gli step da seguire per tutelarci legalmente. Buona lettura!

Ho acquistato online quel prodotto che volevo da tempo…attendo la consegna ma non arriva. Che faccio?

  1. Contatta il venditore via mail o tramite piattaforma

    Per prima cosa bisogna contattare il venditore o la piattaforma intermediaria (Amazon o Ebay ad esempio) per capire se c’è un ritardo, una difficoltà nella consegna o altro. Fare questo via mail ci garantirà di avere un’ulteriore prova del contratto di acquisto in essere, oltre all’avvenuto pagamento del prodotto eseguito al momento dell’ordine.

  2. Nessun risposta?

    La lettera di diffida.Se non si ottiene risposta, occorre scrivere una lettera di diffida via pec direttamente alla sede legale dell’azienda venditrice del nostro prodotto, dandole 15 giorni per adempiere al contratto di vendita, ossia la consegna del bene ordinato!

  3. Fare causa.

    Se nemmeno la diffida riuscirà a farci ottenere l’oggetto tanto voluto, occorrerà far causa alla ditta venditrice per inadempimento contrattuale.

Le condizioni generali di vendita e i tempi di consegna.

Attenzione: è importante leggere bene le condizioni generali di vendita che dobbiamo trovare nel sito di e-commerce.
Se il venditore online non prevede un termine di consegna, la merce pagata va consegnata entro 30 giorni. Scaduto questo termine, il compratore potrà optare per il recesso dal contratto, ottenendo la restituzione del denaro pagato, rinunciando al bene, oppure, attendere la consegna del prodotto ma chiedere una riduzione del prezzo nel caso in cui il ritardo della consegna abbia causato un danno specifico.

Attenzione alle truffe online!

È il caso di un sito e-commerce che vende merce che in realtà non possiede, vendendo così prodotti inesistenti ma ricevendone il pagamento.
In questi casi, sussiste un reato, quello di truffa, che va denunciato alla Polizia Postale.
Difficile accorgersi di essere caduti in una truffa online. Occorrerebbe verificare il nome dell’azienda indicata sul sito se esiste o meno o se utilizza una finta partita Iva o una sede legale inesistente.
Meglio pertanto far riferimento a siti e-commerce conosciuti.