Cosa ci distrae dal nostro obiettivo e priorità?

Per migliorare la nostra organizzazione è fondamentale identificare con chiarezza l’obiettivo e saper assegnare la giusta priorità alle attività. Altrettanto importante è imparare a conoscere quelle abitudini o situazioni che ci ostacolano, che consumano il nostro tempo e, a volte, ci causano stress.

Tu conosci i tuoi ladri di tempo?

Possiamo suddividere i ladri di tempo in 4 macro-categorie:

  • Disorganizzazione

  • Procrastinazione

  • Emozioni negative

  • Interruzioni – attività “seducenti”

Impara a riconoscere cosa ti fa perdere tempo.

Imparare a riconoscere i nostri ladri di tempo è il primo passo per trovare dei correttivi che ci porteranno a migliorare la nostra organizzazione. Sarebbe stupendo pensare di poter risolvere tutti i ladri di tempo ma, nella realtà, sarà sufficiente identificare quali sono i ladri di tempo su cui è più facile intervenire perché anche una piccola correzione porterà un grande risultato.

Recupera 5 giorni di ferie in un anno.

Facciamo un esempio: risolvere uno o più ladri di tempo che ci permetta di recuperare 10 minuti al giorno (un piccolo 2% di una normale giornata lavorativa), moltiplicato per 240 giorni lavorativi annuali, permette un recupero di 40 ore di lavoro l’anno. In altre parole, saremmo più produttivi di 5 giorni l’anno oppure potremmo godere di 5 giorni di “ferie” in più!

Chiedi maggiori informazioni al nostro coach Renato Cogi di Up Formazione su come ottimizzare il tuo tempo.

Partecipa al Lab dedicato al Time Management il 19 Settembre 2019. Iscriviti ora!